Alcool in gravidanza: scoperti nuovi effetti nocivi dei drink

alcool gravidanzaDi certo non è una novità che quantità piccole o moderate di alcool, bevuto durante la gravidanza, possano portare a problemi di salute di varia natura sia sulla salute del bambino che di quella della gestante: recentemente, però, si è giunti a fare ufficialmente luce sul numero di patologie effettivamente causate da questo alimento.

Sono infatti ben oltre quattrocento i possibili disordini causati da un abuso di alcool durante la gravidanza: sono classificati sotto l’acronimo di FASD (Fetal Alcohol Spectrum Disorders, in italiano spettro dei disordini feto-alcolici) e fanno riferimento ai possibili gradi di malattie e disabilità in cui il feto può incorrere nel delicato periodo del suo sviluppo all’interno dell’utero materno. Il risultato dello studio, pubblicato sulla rivista medica anglosassone The Lancet, ha messo al centro della ricerca un gruppo di pazienti che durante la gestazione ha fatto uso sconsiderato di alcool e derivati, giungendo alla constatazione che nei mesi di gravidanza sarebbe buona cosa evitare a priori qualsiasi tipo di bevanda alcolica; o addirittura non dare affatto spazio ai drink di questo tipo sulle nostre tavole, oppure fuori dai pasti, il che potrebbe creare danni ancora più profondi al feto.

L’alcool, sempre secondo questo studio, può colpire un organo qualsiasi del bimbo in sviluppo, compromettendo anche significativamente la maturazione successiva, oltre a creare problemi al momento del parto alla futura madre.

Nonostante non sia possibile dare linee guida precise per ogni donna al momento in cui si sceglie di assumere alcool, i livelli di stress accumulato, le condizioni ormonali in atto e la salute complessiva, oltre alle influenze ambientali, contribuiscono a spostare la soglia di tolleranza in alto, o viceversa, in basso: l’invito è pertanto quello di non rischiare con un alimento che potenzialmente può pregiudicare la salute di entrambi.

Scegliamo quindi bevande più naturali, tra cui tisane, frullati o infusi, per reidratarci e darci energia e nutrienti con un tocco di sapore in più, mettendo da parte almeno per quanto riguarda la nostra dolce attesa qualsiasi “tentazione” che ci porti a mettere mano al bicchiere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*