Gravidanza e rischio cardiovascolare: qual è la loro relazione?

Condividilo!

gravidanza rischio cardiovascolareAvere una buona circolazione e un cuore sempre efficiente è certamente importante in ogni momento della nostra vita, ma come si modifica il fattore “rischio cardiovascolare” durante la gravidanza? Durante questo complicato ma gratificante periodo, in linea generale il sangue della gestante tende quasi sempre a coagulare più del solito, trattandosi di un meccanismo di difesa dell’organismo nei confronti di emorragie troppo accentuate.

Per questo motivo, il rischio di sviluppare un’eventuale trombosi durante la gestazione, così come avviene nelle donne che per diversi motivi stanno seguendo una terapia ormonale, è fino a quattro volte superiore rispetto alle condizioni in cui la donna si trovava nel momento in cui non era incinta.

Come sappiamo, il nostro sistema endocrino e circolatorio è in grado di trovare il nostro bilanciamento naturale di fattori coagulanti e anticoagulanti, differenti da persona a persona. E’ perciò chiaro che alcune future mamme si trovino più a rischio rispetto ad altre, per predisposizione naturale: nel caso in cui si ricorra alla fecondazione assistita, l’utilizzo di terapie ormonali in grado di facilitare la gravidanza potrebbe alterare l’equilibrio dei fattori coagulanti della madre, richiedendo l’utilizzo di ulteriori rimedi che favoriscano il ripristino di un rapporto accettabile tra i diversi aspetti che portino all’impianto dell’ovulo con successo.

La gravidanza, quindi, rappresenta di per sé un periodo predisponente a problemi di coagulazione del sangue, a cui però si può sopperire aiutando la circolazione con abiti piuttosto larghi per favorire il ritorno sanguigno al cuore e alimentandosi con una dieta sufficientemente ricca di acidi grassi monoinsaturi, che predispongono all’eliminazione di condizioni in cui il sangue coagula in eccesso rispetto alla norma.Il medico di fiducia potrà inoltre analizzare personalmente la propria situazione, consigliando eventuali terapie a supporto, oltre alle classiche variazioni del regime alimentare, che avviene di default in questo delicato periodo, per affrontare la gravidanza senza timori e con successo.

Condividilo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*