Gravidanza in assenza di penetrazione. Possibile?

gravidanza in assenza di penetrazioneLa gravidanza senza penetrazione è uno degli spauracchi delle ragazze alle prime armi, che spesso hanno paura di rimanere incinte anche se non hanno messo in pratica un rapporto sessuale completo. Occorre sgombrare subito il campo dai dubbi ed essere chiari: una gravidanza senza penetrazione è comunque possibile se c’è un contatto del liquido seminale con la vagina: nel momento in cui lo sperma raggiunge i genitali, gli spermatozoi per capillarità potrebbero essere in grado di risalire, anche in una ragazza vergine. Ovviamente si tratta di un evento poco probabile, ma ciò non vuol dire che possa essere escluso al 100%.

Anche per questo motivo, la fertilizzazione può avere luogo in una donna vergine. Ciò è dovuto al fatto che nell’imene è presente una piccola fessura attraverso la quale possono scorrere il sangue delle mestruazioni e il liquido seminale.

Le circostanze che fanno sì che si possa rimanere incinte anche in assenza di penetrazione sono potenzialmente diverse: per esempio, l’eiaculazione può avvenire di fianco all’imene, anche se non dentro alla vagina; oppure il liquido seminale può entrare nella vagina dopo essersi depositato sulle dita.

Semplificando, c’è la possibilità di una gravidanza ogni volta che lo sperma entra in contatto con la vagina, a prescindere dal fatto che si sia verificata una penetrazione o meno. Ciò può avvenire anche se si hanno le mestruazioni. Il periodo del ciclo femminile, in effetti, a volte può essere un po’ più lungo o un po’ più corto rispetto ai canonici ventotto giorni.

In presenza di un ciclo molto breve, per esempio, la nuova ovulazione potrebbe risultare molto vicina rispetto al ciclo appena concluso: dal momento che nel corpo della donna gli spermatozoi sopravvivono per cinque giorni, ecco che non è da escludere la possibilità di una gravidanza iniziata durante il ciclo. Anche in questo caso, poco conta che il liquido seminale sia entrato in contatto con la vagina in seguito a una penetrazione o in altro modo.

Per quel che riguarda la probabilità di restare incinte se si assume la pillola anticoncezionale, ciò è possibile unicamente nel caso in cui ci si dimentichi di assumere una o più pillole: in pratica, la copertura della contraccezione resta valida solo fino a quando la pillola viene presa, mentre l’effetto si esaurisce nel momento in cui la somministrazione si conclude.

Per tutti questi motivi, non bisogna commettere lo sbaglio di pensare che il semplice astenersi dalla penetrazione sia sufficiente per scongiurare il rischio di una gravidanza indesiderata: tutte le volte che la vagina è a contatto con il liquido seminale, infatti, il pericolo esiste, e vale la pena di segnalare che la biancheria intima non è ritenuta una barriera sicura come potrebbe essere un normale contraccettivo, visto che lo sperma può comunque attraversare le fibre di tessuto.

Non bisogna lasciarsi terrorizzare da tali eventualità, visto che si tratta comunque di probabilità molto remote, ma una conoscenza preventiva è necessaria per essere consapevoli di ciò a cui si va incontro, così da non dover vivere con dubbi e brutti pensieri successivamente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*