Gravidanza: l’età giusta per diventare mamme

Condividilo!

Mother holding newborn baby girlE’ ormai un dato di fatto che sempre più donne decidano di compiere il primo passo verso la gravidanza con relativo ritardo rispetto al passato, a causa di ritmi sociali sempre più frenetici e che certamente non conciliano sempre la scelta di diventare mamme con il tempo a disposizione da dedicare a un periodo così delicato e gratificante. Qual è, quindi, l’età giusta per diventare madre, alla luce degli impegni, della nostra salute e dei ritmi naturali del nostro corpo?

Una prima risposta può essere data considerando che circa un neonato su 5 nasce da madri over 35, senza presentare particolari problemi di salute; tenendo però a mente che con l’aumentare dell’età della gestante si possono presentare diverse situazioni in merito alla gravidanza in corso: quando non si è più obiettivamente giovani, si possono verificare alcuni problemi capaci di coinvolgere la salute della madre così come del futuro figlio. Tra questi possiamo ricordare l’insorgenza di ipertensione, possibile distacco della placenta e diabete gestazionale, oltre all’evenienza di aborto spontaneo entro alcune settimane dal concepimento.

Gli eventuali problemi di una gravidanza in tarda età possono riguardare anche malformazioni del nascituro, tra cui alterazioni a livello cromosomico e cardiaco, che è tuttavia possibile evitare testando il livello di salute genetica della madre attraverso uno screening non invasivo del DNA del feto, abbinando a questa pratica opportune visite mediche, soprattutto se si decide di avere un bambino in età prossima ai 40 anni.

Non vanno escluse, infine, alcune problematiche legate al parto, tra cui un travaglio più lungo, che possono tuttavia essere evitate nel caso in cui la futura madre sia in buona forma fisica o pratichi ginnastica quotidiana per rafforzare il proprio tono muscolare, un’attività sempre e comunque consigliata a prescindere dall’età.
Come vediamo, quindi, con particolari accorgimenti è possibile diventare mamme in un’età più matura rispetto ai trend del passato: tutto ciò, ovviamente, tutelando la salute di madre e figlio, dal concepimento fino al parto.

Condividilo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*