Vaccinazione dei bambini: la regione Friuli corre ai ripari

Condividilo!

autocontrollo bambiniLa questione della vaccinazione in età pediatrica si rivela essere molto spinosa, visto l’aumento del numero delle famiglie che scelgono di non vaccinare i propri figli. Secondo l’assessore regionale alla salute della regione Friuli Venezia Giulia Maria Sandra Telesca, infatti, si tratta di un deriva pericolosa e che chiede di essere affrontata in fretta. L’augurio è quello di non dover vietare l’accesso alla scuola ai piccoli che non sono stati vaccinati, ma la sanità ha l’obbligo di evitare che malattie mortali sconfitte nel passato si affaccino nel presente, mettendo a serio rischio la popolazione italiana.

La regione sta quindi pensando ad una campagna informativa concentrata sulle vaccinazioni in età pediatrica, per attuare una manovra preventiva di informazione prima di agire con le maniere forti. L’assessore ha infatti sottolineato che non esistono sanzioni per chi non vaccina i bambini, ma che si tratta di forme di prevenzione dal carattere obbligatorio.

La manovra preventiva si propone di affrontare il grande calo di vaccini registrato negli ultimi tempi, un problema che può diventare un rischio per la salute pubblica se scende al di sotto del 95% dei bambini vaccinabili. In alcune regioni come l’Emilia Romagna il tasso è andato ben al di sotto di questa percentuale, sfiorando in qualche città l’85%, quindi la manovra preventiva e la campagna pubblicitaria si propongono di sensibilizzare la popolazione sui ruoli del vaccino e sulla sua importanza a livello di prevenzione pubblica.

La campagna pro vaccini infantili nella regione Friuli sarà anticipata da una campagna antinfluenzale, la quale fungerà sia da test per la futura azione pubblicitaria sia come leva per convincere le persone deboli a vaccinarsi in previsione dell’arrivo dell’influenza stagionale. Si tratta di soggetti fragili, persone anziane e anche personale medico-ospedaliero che sarà invitato a vaccinarsi volontariamente per scongiurare il pericolo di contrarre i malanni di stagione.

Condividilo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*